lunedì 13 maggio 2013

PREMIATI I PEGGIORI FILM ITALIANI DELLA STAGIONE!


Divertente e interessante iniziativa nel campo del cinema. Saranno insigniti dei Golia Awards gli autori e le opere che rappresentano il peggio della nostra cinematografia. Difficile valutare tra le tante pellicole che hanno affollato le sale nostrane, con scarsi risultati al botteghino e basso apprezzamento di pubblico. Scopriamo quali sono le storie più “tapirate”, gli attori feticcio e i film più ricorrenti nelle varie categorie su cui si è abbattuta l’ascia degli anti-David. 
Chi vincerà la manifestazione?

Dato che la comunità dello spettacolo si auto-elogia e celebra se stessa nei vari David, Nastri d'Argento, Ciak d'oro, è arrivata come un fulmine a ciel sereno l’idea di dare un premio al contrario. Sì, avete capito bene. Più che di argento o d’oro, un premio di latta, a quelli che hanno espresso il lato peggiore della Settima Arte. 
I Golia Awards saranno la risposta italiana ai celebri Razzies, gli anti Oscar americani.
Molti si chiedono se le persone insignite della (poco ambita) onorificenza staranno al gioco e se, come hanno fatto oltreoceano le star di Hollywood, andranno a ritirare i loro anti-David. I nostri divi avranno la stessa auto-ironia di Halle Berry e Sandra Bullock? Staremo a vedere come reagirà la comunità dello show biz. Intanto tra i film più gettonati ci sono pezzi da novanta come Venuto al mondo di Sergio Castellitto e 11 settembre 1683 di Renzo Martinelli e big del calibro di Dario Argento con il suo Dracula 3D. Non mancano le pellicole da cui ci si sarebbe aspettato francamente più mordente, come Studio illegale e Amiche da morire.
La mia raccomandazione a chi legge questo post è di sbrigarsi a votare per il film che gli è meno piaciuto, dando il suo contributo alla manifestazione.
Dal comunicato stampa della redazione del premio:     
Si è concluso oggi lo spoglio delle preferenze preliminari per l’assegnazione dei Golia Awards, il concorso che premia il peggio della cinematografia nostrana.
Le cinquine rispecchiano le scelte di pubblico e addetti ai lavori che hanno votato all'indirizzo goliawards@gmail.com, e non hanno pretese di universalità. L'intento del premio era e resta goliardico: preghiamo quindi i nominati di prenderla con giusto spirito e sana leggerezza. Tutti, in fondo, possiamo sbagliare.
L'importante è non prenderci gusto.

Si ricorda a tutti i partecipanti che chiunque può esprimere il suo voto definitivo entro la mattina del 13 giugno 2013 inviando una email all'indirizzo goliawards@gmail.com
La votazione è rigorosamente anonima.

Concorrono ai Premi Golia tutti i film italiani usciti in Italia nel periodo 31 marzo 2012 - 26 aprile 2013, in almeno 5 città capozona, con una tenuta minima di 7 giorni con programmazione piena. Termine ultimo di uscita dei film nei circuiti commerciali 26 aprile 2013.

I vincitori del premio verranno comunicati nella giornata di venerdì 14 giugno 2013.
Ecco di seguito le cinquine:

Golia al peggior film

1) Premio Pierino alla peggior commedia:
Studio illegale di Umberto Carteni 
I 2 soliti idioti di Enrico Lando
Ci vuole un gran fisico di Sophie Chiarello
Sono un pirata, sono un signore di Eduardo Tartaglia
Amiche da morire di Giorgia Farina

2) Premio Blasetti al peggior dramma:
Venuto al mondo di Sergio Castellitto
E la chiamano estate di Paolo Franchi
Il comandante e la cicogna di Silvio Soldini
Bianca come il latte rossa come il sangue di Giacomo Campiotti
Acciaio di Stefano Mordini

3) Premio Milian al peggior film di genere:
11 settembre 1683 di Renzo Martinelli
Dracula 3D di Dario Argento
Cose cattive di Simone Gandolfo
Poker Generation di Gianluca Minigotto
L'isola dell'angelo caduto di Carlo Lucarelli

4) Premio Step al peggior film per teenager:
Outing - Fidanzati per sbaglio di Matteo Vicino 
Bianca come il latte rossa come il sangue di Giacomo Campiotti
Un giorno speciale di Francesca Comencini
Gladiatori di Roma di Iginio Straffi
Cose cattive di Simone Gandolfo

5) Gran Golia al flop:
Pazze di me di Fausto Brizzi
11 settembre 1683 di Renzo Martinelli
Dracula 3D di Dario Argento
Amori e tradimenti di Federico Moccia
Il volto di un’altra di Pappi Corsicato


Golia artistici

1) Golia all'Ego:
Sergio Castellitto
Michele Placido
Paolo Franchi
Renzo Martinelli
Fausto Brizzi

2) Golia al figlio d'arte:
Christian De Sica
Pietro Castellitto
Elisa Fuksas
Violante Placido
Brenno Placido

3) Golia al peggior uso di un attore straniero in un film italiano:
Penelope Cruz (Venuto al mondo)
Rutger Hauer (Dracula 3D)
F. Murray Abraham (11 settembre 1683)
Jean-Marc Barr (E la chiamano estate)
Charlotte Rampling (Tutto parla di te)

4) Golia all'attore più sopravvalutato:
Fabio Volo
Margherita Buy
Filippo Timi
Vittoria Puccini
Laura Morante

5) Golia all'attore più riciclato:
Toni Servillo
Pierfrancesco Favino
Margherita Buy
Claudio Bisio
Piera degli Esposti







Golia tecnici:

1) Golia del montatore sbronzo (peggior montaggio):
Cecilia Zanuso (Tutto tutto niente niente)
Alessio Doglione (E la chiamano estate)
Pietro Morana (I 2 soliti idioti)
Marco Spoletini (Ci vuole un gran fisico)
Antonio Siciliano (Sono un pirata, sono un signore)

2) Golia dell'attico ai Parioli (peggiore scenografia):
Rossella Guarna (11 settembre 1683)
Andrea Rosso (Studio Illegale)
Maria Stilde Ambruzzi (Pazze di me)
Claudio Cosentino (Dracula 3D)
Mauro Menicocci (Operazione Vacanze)

3) Golia della colonna sonora insonorizzata (peggiore musica):
Roberto Cacciapaglia (11 settembre 1683)
Andrea Guerra (Bianca come il latte rossa come il sangue)
A.A.V.V. (Outing Fidanzati per caso)
Claudio Simonetti (Dracula 3D)
Bruno Zambrini (Pazze di me)

4) Golia Pro Loco al peggior uso di una location:
Amiche da morire di Giorgia Farina
Mai Stati Uniti di Carlo Vanzina
Tutto tutto niente niente di Giulio Manfredonia
Sono un pirata, sono un signore di Eduardo Tartaglia
Il principe abusivo di Alessandro Siani

5) Golia al peggior product placement:
Ci Vuole Un Gran Fisico
Operazione Vacanze
Poker Generation
Mai Stati Uniti
Benvenuto Presidente

1) Golia al premio già assegnato a tavolino:
I premi che riceverà La migliore offerta
Il Marc’Aurelio d'Oro a E la chiamano estate
Il posto come candidato italiano all’Oscar
Il Nastro d’argento 2012 a Carlo Verdone,
Il Premio Mario Monicelli per il regista del miglior film a MarcoBellocchio (Bella Addormentata, Bif&st)

2) Golia al premio più inutile:
Italian Dvd Awards
David di Donatello
Golia Awards
Cavallo di Leonardo (Miff)
Ciak d'Oro