lunedì 3 giugno 2013

COME AUTO-PUBBLICARSI SU INTERNET. LA PIATTAFORMA DI MONDADORI o QUELLA DI NEWTON COMPTON?

INCHIESTA SUL SELF-PUBLISHING – Parte Seconda
 
Non spendere soldi per fotocopiare il tuo manoscritto e inviarlo a editori che non ti risponderanno mai. Pubblica la tua opera in formato digitale e scegli tra YouCanPrint, Narcissus, Writing Life, Libromania, e molte altre realtà on line (che diventano sempre più agguerrite).
Una panoramica su quali sono le piattaforme per creare un e-book e le soluzioni migliori per auto-pubblicarsi.
Mentre il mondo della carta stampata si prepara al funerale degli editori tradizionali e sempre più librerie chiudono le saracinesche, Mondadori e Newton Compton si affrontano ad armi pari sul digitale e lanciano iniziative destinate a scoppiare come bombe a orologeria.


Vantaggi della transizione al digitale
Per la prima volta in Italia un autore vende più e-book che copie cartacee, e non stiamo parlando di uno scrittore qualsiasi, ma di Dan Brown, uno degli autori più venduti (e, sigh!, sopravvalutati) al mondo. Oggi la Rete è diventata uno strumento di distribuzione e di fruizione decisivo. I device e i nuovi strumenti di comunicazione quali ereader, tablet e smartphone offrono a tutti la possibilità di avvicinarsi ad un libro in forma digitale. Gli ebook sono per forza di cose i nuovi protagonisti del mercato editoriale. Non solo romanzi ma anche fumetti, guide, ricettari e libri accademici. Ecco perché le nuove tecnologie ti permettono di pubblicare con facilità tutti i generi e di vedere in pochi minuti, sotto ai tuoi stessi occhi, la nascita della tua opera. Parallelamente si afferma un nuovo modello di vendita che punta su una politica di prezzi più bassi in grado di migliorare la diffusione dell’e-book. Tieni a mente che, in media, nella top 100 di Amazon, il 20% dei titoli costa 99 centesimi e che l’editoria digitale può rilevare immediatamente il riscontro del pubblico e ha una grande flessibilità. Per far circolare la tua opera, puoi essere molto aggressivo sui prezzi, abbassandoli quando le vendite calano e alzandoli quando le vendite crescono.
Inoltre puoi contare su una distribuzione del prodotto sempre più capillare ed in circuiti già apprezzati dagli appassionati (IBS, Libreria Universitaria, Bol.it e molti altri sono siti).

Per lo scrittore esordiente, ma anche per l’autore già rodato, stanco di guadagnare percentuali basse e di aspettare i pagamenti eternamente rinviati dalle case editrici, il self-publishing resta una corsia preferenziale, in quanto permette di mantenere una buona percentuale sul prezzo di copertina. Con l’auto-pubblicazione ti spettano di diritto royalties alte, con pagamenti mensili che ti garantiscono flussi di danaro regolari. Inoltre puoi gestire il processo di pubblicazione in tempi molto più celeri dei canonici 12 mesi degli editori tradizionali (che adesso stanno diventando 18 se non 20). Ma c’è un elemento ancora più importante: il controllo totale dell’opera. Puoi decidere da solo la copertina, le strategie di marketing, il target del libro, i lanci per le recensioni. Insomma, diventi un vero e proprio editore.



Le migliori soluzioni per auto-pubblicarsi
Per chi si accosta per la prima volta all’auto-pubblicazione si presenta un mondo variegato e liquido, forse anche troppo caotico, fatto di molteplici alternative. Si va dalla piattaforma supportata dalla Mondadori, Writing Life, alla recente risposta fornita dalla partnership De Agostini-Newton Compton. A chi rivolgersi? Su Internet c’è solo l’imbarazzo della scelta.
Dovrai tenere conto dei possibili profitti, degli eventuali costi dell’e-book, della distribuzione, del formato, della possibilità di avere copie cartacee, e di diversi fattori che ti faranno propendere per una o per l’altra soluzione.
E’ bene dire che alcune piattaforme ti fanno pagare a parte il codice ISBN; altre invece ti mettono sul conto la conversione del file word in formato e-pub (in quest’ultimo caso, ci sono programmi gratuiti per procedere; consulta anche http://www.scriveresuivetri.it/blog-scrittura/come-convertire-word-in-epub).

Vediamo insieme le piattaforme che sono oggi a disposizione dell’utente per fare un po’ di ordine e qualche semplice calcolo di convenienza.     


1. YouCanPrint  www.youcanprint.it
Nel panorama del self-publishing italiano Youcanprint è sicuramente la soluzione più completa sia in termini di offerta editoriale che di opportunità di vendita e di distribuzione. La royalty è abbastanza elevata, cioè il 50% sul prezzo di copertina, e YouCanPrint prevede dei costi minimi per pubblicare in ePub il tuo e-book, ma riesce ad esporlo sulle vetrine virtuali di Amazon, IBS, Libreria Universitaria, Bol, iBook, LaFeltrinelli. Inoltre offre diversi servizi aggiuntivi, tutti a pagamento, come Editing, Correzione Bozze, Grafica Illustrata, Traduzione, Blogging e Booktrailer. Di recente ha aumentato il numero di librerie fisiche presso le quali è possibile ordinare i libri, includendo un brand importante come le Librerie Feltrinelli (104 punti vendita in tutta Italia). A differenza di altri servizi di self-publishing il servizio di reperibilità della propria opera presso le Librerie Feltrinelli non ha costi aggiuntivi per l'autore ed è incluso nel servizio di distribuzione.
Con la nascita di Mazy.it, uno store ebook generalista di proprietà Youcanprint, sono distribuiti oltre 40.000 ebook della maggior parte degli editori italiani. Mazy.it è l’unico ebook store italiano che ha una sezione interamente dedicata al self-publishing e in particolare alle opere pubblicate con la piattaforma di Youcanprint.it.

2. Writing Life di Kobo  www.kobobooks.it
Oltre a produrre e-reader, la società nippo-canadese Kobo ha creato una piattaforma per l’auto-pubblicazione di romanzi, brandizzata “Kobo Writing Life“. Questa piattaforma naturalmente ha un occhio di riguardo verso i possessori di e-reader Kobo, ma si rivolge anche a tutti gli altri device.
 Il fatto che Kobo sia venduto nelle librerie Mondadori, ha creato un po’ di confusione anche tra gli addetti ai lavori, ma non si tratta di una iniziativa da riportare in maniera diretta alla casa di Segrate. Apertura, semplicità e ricche royalties servono ad attrarre gli scrittori che si auto-pubblicano con Writing Life. Una delle cose più interessanti della piattaforma è che non esiste un prezzo minimo: il libro può anche essere regalato, il che potrebbe costituire una differenziazione non da poco con gli altri agguerriti concorrenti americani. Altro lato forte è la socialità. Sulla connessione tra l’autore ed il lettore Kobo ha puntato molto già in passato, e ora – grazie al know-how raggranellato con il programma Author Notes – collegare le due estremità del mondo letterario diventerà ancora più cruciale. Per quanto riguarda l’aspetto economico, sono offerte royalties più elevate del 10% rispetto alla concorrenza.

3. Libromania  www.libromania.net
Ultima arrivata, derivata da De Agostini Libri e Newton Compton, rappresenta un modello misto, a metà tra auto-pubblicazione ed editore digitale. Nasce infatti per scoprire nuovi talenti e portarli velocemente e gratuitamente alla pubblicazione in e-book, con l'ausilio di uno staff editoriale esterno che segue l’autore in tutte le fasi (non è chiaro per ora se l’editing sarà a pagamento o gratuito). Chiunque può caricare sul sito il proprio testo. Un team professionale lo valuta, apportando all’occorrenza revisioni e aggiustamenti; una volta che il testo è stato accettato spetta all’autore approvare le condizioni di pubblicazione e da quel momento LibroMania focalizzerà i suoi sforzi nella promozione e massimizzazione delle vendite dell’e-book. 
Libromania consiglia di non superare i 600.000 caratteri, spazi inclusi, e di non inserire immagini nel testo. Cerca “autori di talento, storie in grado di emozionare; opere che sappiano raccontare la realtà; testi che soddisfino la curiosità e gli interessi dei lettori.” Valuterà tutte le proposte ricevute e comunicherà l'esito della valutazione entro 60 giorni dall'invio del file. In caso di sovraccarico di richieste, Libromania comunicherà un'estensione dei termini per il completamento della valutazione. In caso di esito favorevole della valutazione potrà comunicare all'Autore gli interventi migliorativi di revisione che intende apportare all'opera e le eventuali modifiche di editing e le proposte per il publishing finale (titolo, copertina, prezzo, etc.). A differenza di ciò che avviene nel self-publishing puro, LibroMania opera una prima scrematura dei testi che arrivano alla redazione. Poi offre agli utenti che sono stati accettati un supporto nella preparazione del testo, con tempi certi in merito alla pubblicazione, e dà il suo prezioso aiuto nelle azioni di marketing. Elemento non trascurabile: sono garantite royalty del 50% all’autore, che sarà informato delle vendite attraverso un puntuale report. “Cerchiamo di dare un contributo diretto alla qualità dei testi per aumentare la percentuale di successo rispetto ai libri pubblicati”, ha dichiarato Stefano Bordigoni, Direttore Generale di De Agostini Libri. L’evoluzione successiva alla della creazione di un e-book, ma solo per i titoli più interessanti, sarà quella di trovare una casa editrice tradizionale che pubblicherà il libro su carta.

Uno dei siti di self-publishing all’italiana più usati, in partnership col gruppo editoriale del giornale Repubblica, annovera dalla sua nascita oltre 20.000 autori che hanno creato più di 63.000 diversi titoli. La piattaforma si caratterizza per la semplicità d’uso, i ridotti tempi di produzione e spedizione dei libri ed infine la presenza di una community vivace che, secondo le stime, dovrebbe raggiungere i 200.000 utenti registrati entro l’anno. E’ possibile inoltre che nel 2013 l’insieme delle opere pubblicate dagli autori con codice isbn superi il totale delle opere pubblicate dalla Mondadori. Una cifra inaudita!
La gettonatissima writing community si divide tra saggistica, narrativa e poesia. La saggistica di ambito umanistico, tecnico e scientifico, raggiunge il 30% dell’intero catalogo. Sono in vendita sul sito oltre 6.000 testi specialistici, manuali e approfondimenti di ogni genere: dall’attualità alla storia, dalla matematica alla politica, dallo sport alla cucina, dall’economia al diritto. Il catalogo di poesia corrisponde a circa il 15% del totale, con oltre 3.000 titoli. La narrativa però continua a fare la parte del leone con il 55% dei titoli: romanzi e racconti di ogni genere e sottogenere letterario (la fantascienza, i gialli, l’editoria per ragazzi, l’umorismo, la narrativa di viaggio, i romanzi rosa).
E’ possibile sfruttare anche presente un meccanismo di finanziamento basato sul crowd-sourcing – grazie alla collaborazione con il sito produzionidalbasso - che permette di identificare alcuni dei libri più interessanti della piattaforma. Tutto si basa sui risultati di vendita, sui commenti dei lettori, sulle recensioni degli utenti nelle vesti di talent scout. E poi, per quanto riguarda la narrativa e la poesia, c’è ilmioesordio, concorso annuale con la partecipazione delle redazioni professionali di Scuola Holden e di Festival di Poesia.

5. Narcissus   www.narcissus.me
Quasi duemila titoli pubblicati in un anno, e più di 500 in lista d'attesa con un e-book in lavorazione, Narcissus vede il suo trend in crescita esponenziale: solo nel mese di marzo 2013 vanta 300 nuovi autori. Oggi Narcissus permette a migliaia di autori di vendere i propri ebook in tutte le maggiori librerie online, da Kindle Store di Amazon ad iBooks Store di Apple, Kobo, Barnes&Noble, UltimaBooks e molti altri ebook store nazionali. Inoltre, grazie alla tecnologia di Print on Demand, Narcissus stampa i tuoi e-book nel caso in cui tu voglia raggiungere un pubblico più vasto e tradizionale.
Narcissus Self Publishing è una piattaforma di autopubblicazione che ti permette di distribuire le tue opere a livello globale. E’ dedicata a tutti quegli autori che vogliono auto-pubblicarsi “sul serio”, proponendo al mercato degli ebook di livello professionale attraverso una molteplicità di canali di vendita, dal Kindle Store di Amazon al Kindle Store di Apple, ed in tutti gli ebook store nazionali come LaFeltrinelli, IBS, Mediaworld, UltimaBooks (ecco l’elenco completo). 
Con Narcissus non devi sostenere nessuna spesa diretta per la pubblicazione delle tue opere. Narcissus trattiene il 40% del prezzo di copertina sulle vendite effettuate, senza nessun vincolo sul prezzo di copertina, sulle dimensioni dei file (fino a 40MB) e sulle librerie di vendita. Puoi scegliere liberamente il prezzo di copertina e variarlo in qualsiasi momento. Con questo 40% Narcissus provvederà a pagare le singole librerie online (che chiedono mediamente il 25-30%), trattenendo il 10% per compensare il servizio di distribuzione. A te liquiderà periodicamente, sulla base di un dettagliato report delle vendite effettuate in ogni singola libreria, il 60% delle vendite. Inoltre, Narcissus ti consente di acquistare dei servizi opzionali: il codice ISBN, al costo di 4€ IVA inclusa, che è necessario per la pubblicazione nelle librerie online; la conversione in formato EPub di un manoscritto in formato Word, al costo di 0,60€ IVA inclusa per ogni cartella editoriale.

6. Libridaleggere    www.libridaleggere.com
Nata nel 2010 come libreria online e piattaforma eBook Vanilla, poi progetto editoriale più maturo, libridaleggere è orientato a far incontrare lettori e autori, rendere disponibili le ultime notizie dal mondo editoriale e naturalmente vendere libri corredati di recensioni. Il libro può essere pubblicato sia in formato digitale che in formato cartaceo secondo la formula book-on-demand. L’autore può decidere non solo l'aspetto grafico ma anche il prezzo del libro. Le percentuali di ricavo proposte sono tra le più alte possibili. Libridaleggere offre la possibilità di ottenere il 100% di guadagno dalla versione cartacea (al netto delle spese di stampa) e il 50% di guadagno dalla versione digitale. Gli eBooks sono distribuiti su oltre 40 librerie online. Il sito dà la possibilità agli utenti di commentare, recensire e lasciare dei feedback sui vari lavori digitali e, grazie al pannello di controllo, uno scrittore può seguire tranquillamente l'andamento delle vendite del suo e-book.
LibriDaLeggere è in grado di offrire ai suoi clienti, se lo desiderano, anche un servizio editoriale tradizionale. Le linee editoriali seguite sono quelle di Writer's Dream, She Noir, Bookaholic e Stardust ed abbracciano diversi generi letterari.

7. Bookolico    www.bookolico.com
Progetto valido ed ambizioso che punta al mercato digitale con un approccio molto originale, Bookolico pubblica il tuo e-book dandogli un prezzo simbolico di 0.99 euro. Si concentra solo ed esclusivamente su questo settore e cerca di risolvere tutti gli aspetti che ancora rimangono punti dolenti del mercato. L’intento è quello di porre al centro dell’attività on line problemi come quello del prezzo, della condivisione, della libera pubblicazione, della retribuzione e della diffusione dei libri in formato elettronico. La web app di vendita si rivolge a tutti gli scrittori che decidono di auto-pubblicarsi abbandonando la consueta strada editoriale, per testare un metodo di pubblicazione con sistemi di vendita e distribuzione che permettano ad ogni libro di raggiungere i propri lettori ed il valore economico che merita. Il meccanismo è semplice: gli utenti scaricano l’e-book e il prezzo di copertina sale, aumentando la tua royalty. I libri hanno un prezzo di partenza basso per incentivarne la diffusione. In modo proporzionale al gradimento, il prezzo dell’opera cresce e rivela il valore che i lettori di quell’autore sono disposti a pagare. Il sistema prevede che gli autori possano distribuire le proprie opere attraverso due modalità, gratuita o vendita. Gratuita: il libro è accessibile in modalità free da chiunque. Vendita: i libri pubblicati partono dal prezzo base di 0,99€ indipendentemente dal titolo o dall’autore dell’opera. Più un libro è scaricato, abbiamo detto, più il prezzo dell’opera cresce, per arrivare ad un massimo di 6,99€ (prezzo raggiunto raramente, solo dai libri più apprezzati).
Bookolico condivide le informazioni con la community offrendo strumenti che permettano all’autore di essere individuato dal proprio pubblico. Attraverso il profilo utente e dati statistici, lo scrittore avrà l’opportunità di “conoscere” i lettori che a loro volta potranno individuare immediatamente l’opera che più rispecchia i generi preferiti. L’aumento di notorietà dell’autore è reso possibile grazie alle innovative funzionalità del market place, grazie alla interazione diretta tra autore e lettore; alle numerose categorizzazioni degli eBook ed alla ricerca potente ed intuitiva del sito.

8. Lulu
Lulu è stata la prima piattaforma per pubblicare e-book, ed è molto semplice da usare. Lulu non prevede costi per vendere il libro e offre gratis il codice ISBN.Puoi usare delle copertine di default (c’è un’ampia scelta), oppure caricare la tua creazione. Lulu è uno dei pochi strumenti che non ti fa pagare per pubblicare l’e-book, ma applica una commissione del 25% sulle vendite. L’e-book viene distribuito su Amazon e sul sito di Lulu e tu otterrai l’80% dei ricavi del tuo libro. Il contenuto ti appartiene ed hai collegamenti con le reti/forum di pubblicazione. Naturalmente lo store italiano è limitato e la distribuzione globale e le derivazioni che arrivano fino a Barnes & Noble sono utili più che altro per gli scrittori anglofoni che contano sul mercato di lingua inglese.

9. Kindle Direct Publishing di Amazon
Amazon ha la sua piattaforma per pubblicare e-book, ma è poco conosciuta. In compenso accetta molti formati: TXT, DOC, PDF, ePUB, ecc. L’e-book viene pubblicato in Mobi per il Kindle. La distribuzione passa solo da Amazon. Kindle Direct Publishing ha un forum di supporto per gli utenti e una pagina di video-tutorial per iniziare a pubblicare. Un aspetto accattivante del Kindle Direct Publishing è la ripartizione delle royalty. Il guadagno per l’autore si attesta intorno al 70% del prezzo di copertina, IVA esclusa. Una cifra altissima, soprattutto se confrontata con il guadagno di un autore (dal 4% al 10%, per i più fortunati) che pubblica con casa editrice su testo cartaceo – un tipo di pubblicazione soggetta ovviamente a spese molto più elevate. Ma Amazon va oltre: i lettori (e potenziali acquirenti di eBook) sono incentivati in ogni modo. Per esempio, c’è la possibilità di sfogliare qualunque eBook direttamente sul sito, così il potenziale acquirente può farsi un’idea del testo a cui è interessato. Altra bella opportunità: poter “restituire” il libro elettronico di cui non si è soddisfatti ed essere rimborsati.



Nella Terza Parte: le tecniche del mondo digitale per avere successo senza ricorrere ad un editore. 
Ti saranno svelati tutti i trucchi per vendere ebook in Italia.  
Alla prossima puntata!