martedì 23 ottobre 2012

IN PUGLIA NON C'E' SOLO L'ILVA



BARI, 29 OTTOBRE – 29 NOVEMBRE 2012
10^ Levante International Film Fest, quando il territorio
parla attraverso il cinema 
 


Al via una interessante manifestazione cinematografica a Bari, diretta da Mimmo Mongelli. Una sezione a parte sarà dedicata al celebre creatore di Dracula, Bram Stoker, e per gli amanti della Settima Arte verrà mostrata una retrospettiva sui migliori film georgiani degli ultimi anni.

“Non è facile realizzare un festival del cinema e farlo per 10 anni di seguito”. Così Mimmo Mongelli, Presidente e Direttore Artistico del Levante International Film Fest ha esordito questa mattina nella conferenza stampa di presentazione dell’edizione del decennale che si svolgerà dal 29 ottobre al 29 novembre a Bari. Luoghi della manifestazione Multisala Showville, Camera di commercio di Bari che accoglierà i dibattiti istituzionali, ma anche una serie di proiezioni serali sul binomio cinema-commercio, Facoltà di Lingue e Letterature Straniere con una sezione dedicata al regista Rainer Werner Fassbinder e infine la neonata location Musa Sapori Saperi che ha colto subito la possibilità di una collaborazione con il Festival condividendone gli intenti di di ricerca e diffusione di una cultura meno massificata.
Con Mongelli, l’assessore al Marketing Territoriale del Comune di Bari Gianluca Paparesta, che ha portato i saluti del sindaco sottolineando come la manifestazione sia una delle più importanti in ambito culturale e che nonostante le poche risorse disponibili da parte dell’amministrazione si è sempre spesa per proiettare l’intero territorio sul panorama internazionale. Un esempio, la rinnovata partnership con la Mosfilm di Mosca nel momento in cui Bari si sta popolando maggiormente di cittadini russi e si candida a “Capitale della Cultura 2019”. In tal senso nuovo impulso al rapporto tra sviluppo economico, cinema e attività culturali in generale, potrebbe venirne – ha infine aggiunto Paparesta – dagli incontri del prossimo 19 e 21 novembre in Camera di Commercio”. “Il territorio – ha poi detto Pino Riccardi, Vice-Presidente della Camera di Commercio -, si costruisce anche attraverso le immagini che il cinema ne da’ e siamo da sempre presenti accanto ai soggetti attuatori di queste iniziative stimolando anche una fattiva compartecipazione”. “Valore aggiunto - lo ha definito Antonio Barile, presidente della Camera di Commercio Italo-Orientale – decisivo per creare collaborazioni; proprio come la proposta di legge del tax credit cinematografico estesa a tutti i comparti culturali, nata in seno alla nostra Sezione Cinema Arti Spettacolo e Cultura, possa realizzare un’opera di nazionalizzazione”.
Un territorio, quello pugliese, che sta potenziando la formazione con i corsi universitari (il prof. Franco Moliterni dell’Università degli Studi di Bari ha brevemente presentato il piccolo “Dams” oggi presente con 4 indirizzi) e specifici percorsi nelle scuole superiori come l’Accademia di Belle Arti e l’I.I.S.S. Ettore Maiorana che supportano il Festival già da diverse edizioni e i cui direttori freschi di nomina, rispettivamente Giuseppe Sylos Labini e Paola Petruzzelli hanno confermato l’intento di rafforzare la formazione laboratoriale usando in futuro il Festival come opportunità concreta per iniziare a muovere i primi passi in campo professionale.
Presente infine, anche la curatrice della sezione dedicata al cinema georgiano Neka Bagdavadze che ha voluto ricordare la storia del cinema georgiano e quei registi che hanno innovato la filmografia del Paese ignorando, con tanta fatica e coraggio, le imposizioni e le censure del regime. “Purtroppo – dice – non ho potuto presentare un programma più ampio, ma voglio ringraziare Mongelli per l’opportunità di accogliere questi film che comprendono periodi e stili diversi, alcuni come quelli dei registi ospiti, considerati veri capolavori”.
Il Festival parte con la sezione dedicata a Bram Stoker e il giorno 31 ottobre allo Showville al mito imperituro sarà dedicato un reading tratto da Dissertazione sui vampiri del barese Giuseppe Davanzati, la monografica promossa dall’associazione Antheus e una suite in anteprima mondiale del maestro Nicola Scardicchio

LEVANTE INTERNATIONAL FILM FEST
Presidente e Direttore Artistico LIFF Mimmo Mongelli 
Direttore Organizzativo Matteo Martinelli 
Press Office Alessandra Nenna e.mail: stampa.liffbari@gmail.com