lunedì 17 giugno 2013

ESTATE ROMANA, ARRIVA LA CULTURA!!

Suggerimenti per una serata diversa... 
Una serata all’insegna di libri, readings e spettacoli, dove la letteratura, i fumetti, la musica e il teatro la fanno da protagonisti. Suoni di parole, Letti di notte, Crack!, il Caffè Letterario di E/O, al teatro con Fringe Festival, il festival letterario di Caffeina... In una “Estate Romana” un po’ dimessa, in una città che sta agli ultimi posti nelle classifiche mondiali dei lettori, tornano l’afa e il Grande Caldo, e tornano anche le iniziative che riportano al centro della scena i libri. Libri letti, raccontati, commentati. Libri in competizione tra loro. Libri promossi ed esposti in magnifiche cornici. L’importante è che se ne parli.

Dall’isola Tiberina al Forte Prenestino, da Villa Mercede alla Casa del Jazz, tutte suggestive ambientazioni romane, fino a spingersi anche in quel di Viterbo, ecco i grandi appuntamenti con la cultura per il cittadino romano (e non) che cerca un divertimento diverso e un modo di trascorrere il proprio tempo libero alternativo e più nutriente per lo spirito… Altro che La grande bellezza!

L’Estate Romana si rinnova e, a cavallo tra giugno e luglio, moltiplica i suoi spazi. 
Roma non è solo una felliniana abbuffata di chiese e monumenti, ma anche teatro di manifestazioni che riportano la dovuta attenzione su romanzi, opere teatrali, fumetti, musica (soprattutto jazz) e tante iniziative dove il filo conduttore restano i libri.     

Diciamo solo per inciso, che il 7 maggio è stato pubblicato il bando per reperire “proposte di rassegne e festival da realizzarsi nella Città di Roma″, ma il 28 dello stesso mese si sono chiusi i termini per partecipare. L’avviso riportava un paragrafo secondo cui “l’Amministrazione procederà al finanziamento delle iniziative selezionate, solo successivamente al reperimento delle necessarie risorse economiche”. Quindi, se non ci saranno i soldi in cassa, pazienza per chi ha organizzato una manifestazione, anticipato capitali, elaborato una proposta in 27 giorni e vinto il bando dedicato…
...Polemiche a parte, lasciamo che della polpetta avvelenata se ne occupi il neo-sindaco Marino e noi inoltriamoci nel programma delle varie kermesse culturali e vediamo quali offerte propone la piazza romana (o piazzetta de ‘noantri).


Letti di notte: 21 giugno 2013

Un must, imprescindibile. Torna l’iniziativa senza precedenti, originalissima, fortemente voluta dalla casa editrice Marcos y Marcos e sempre più in gran rispolvero, di “Letti di notte”, una Notte Bianca tagliata su misura per chi ama i libri.

Spegni la luce, accendi la notte e vieni in libreria, in biblioteca, nei circoli culturali. 
La grande notte del libro è in tutta Italia (e non solo). Partecipa alla notte che celebra forza e magia del libro e dei suoi luoghi. Troverai letture spettacolari, ma anche letture bendate, minimostre fotografiche, tornei letterari con parole magnetiche, laboratori di fumetto, un concorso che ti manda in gattabuia, gruppetti musical-thriller, sindaci e personaggi celebri che fanno i librai. In alcune città, biciclettate itineranti da una libreria all’altra.
Ma anche piazzette del libro, librerie dove i bambini possono riciclare giocattoli, inventare nuove storie, ascoltare racconti della mezzanotte. Protagoniste assolute di Letti di notte saranno le “voci”: autori, attori, poeti, traduttori, psicologi che leggono, interpretano, cantano. Anche in formato “corale”.
Troverai anche i blocNotte offerti da Fabriano, port-folio di cartoline con le Facce di notte – foto e caricature dei volti più celebri che animano Letti di notte; e speciali buste, “Gli introvabili” – contenenti libri rari e attrezzi introvabili del mestiere, portachiavi lampadina, e altre piccole cose.
Il programma è in costante aggiornamento. Qui puoi scaricare il programma generale aggiornato al 13 giugno. Ogni due giorni, fino al 21, saranno disponibili e scaricabili versioni più aggiornate.
Tra gli autori e artisti protagonisti di Letti di notte: Daniele Benati, Gianni Biondillo, Luca Bianchini, Donato Carrisi, Cristiano Cavina, Francesco Cataluccio, Giuseppe Cederna, Laura Curino, Paolo Di Stefano, Franco La Cecla, Gino e Michele,  Andrea Molesini, Fabrizio Gifuni, Paolo Nori, Roberto Piumini, Rosella Postorino, Marco Rossari, Alba Rohrwacher, Sergio Rubini, Giuliano Scabia, Filippo Tuena. E tanti altri che presto si aggiungeranno!
A dire il vero, la Capitale ha avuto un’accoglienza un po’ freddina verso la manifestazione e non sono moltissimi gli scrittori che vivono a Roma ed hanno abbracciato con entusiasmo la causa.


Qui di seguito le librerie coinvolte nella bellissima iniziativa:
Libreria Altroquando, Roma
Giufà Libreria Caffè , Roma
Libreria Arcadia, Roma
Pagina 348, Roma
L’eternauta Hulahoop, Roma
Scripta Manent, Roma
L’argonauta – Libri per viaggiare, Roma
Spizzichi d’autore, Roma
Mangiaparole Libreria Caffè letterario, Roma
Il libro Divino, Roma
Libreria Koob, Roma
Libreria Assaggi, Roma
Libreria di via Piave, Roma
Bookshop Chiostro degli Agostiniani, Bracciano (RM)
Lotto 49, Frascati (RM)
Libreria Fahrenheit, Nettuno (RM)
Libreria, Civitavecchia (RM)
Cultura moderna, Guidonia Montecelio (RM)
Ven.pr.ed, Marino (RM)
L’isola che non c’è, Pontinia (LT)



Dal 18 Giugno 2013 al 28 Giugno 2013:
Il Caffè letterario delle Edizioni E/O - giugno 2013

Sull'Isola Tiberina un'estate ricca di appuntamenti gratuiti per tutti gli appassionati di libri, cinema e musica. 

Nella suggestiva location dell’Isola Tiberina, per tutta l’estate ci sarà il Caffè Letterario delle Edizioni E/O che di sera si anima con incontri letterari, cinema, musica e tanti libri.


Programma incontri di giugno


martedì 18, ore 19.00
Viola Di Grado - reading di Cuore Cavo (Edizioni E/O, 2013)

La giovane e talentuosa scrittrice siciliana di Settanta acrilico trenta lana si propone con un’intensa lettura di brani dal suo nuovo romanzo.

mercoledì 19, ore 19.00
La cultura a Roma - Incontri moderati da Paolo Fallai, giornalista del Corriere della Sera.

La grande bellezza di Paolo Sorrentino. Dibattito e proiezioni di un documentario con scene tagliate dal film. Interviene Aldo Cazzullo, scrittore e giornalista.

giovedì 20, ore 19.00
Presentazione di Dritto al cuore (Edizioni E/O, 2013)
Con Alessandra Buccheri dialoga Elisabetta Bucciarelli, autrice del romanzo che parte da un'indagine per raccontare la difficoltà comunicare con le parole e il riemergere di un'ancestrale fisicità legata alla terra e alla natura.

venerdì 21, ore 19.00
Incontro con Davide Roma, che presenta il suo romanzo Il bacio di Jude (Sperling & Kupfer, 2013), un urban fantasy con il ritmo vertiginoso di un thriller e una irresistibile storia d’amore.

domenica 23, ore 19.00
Incontro con Roberto Delogu, che presenta il suo romanzo L’anno di vento e sabbia (Hacca, 2013). Per immergersi e nuotare tra le pagine di una storia da cui riemergere solo dopo una lunga apnea di lettura.

lunedì 24, ore 20.30
Olga Campofreda presenta il Poeta Laureato Alejandro Murguia. Seguirà un reading-performance delle sue poesie. Murguia è il sesto poeta laureato della città di San Francisco. Professore di studi latino-americani alla San Francisco State University, fondatore del Mission District Cultural Center è autore di numerosi libri di poesia e non-fiction, due volte vincitore dell'American Book Award.

lunedì 24, ore 21.30
La British School inaugura le serate River Chat del lunedì, uno spazio di incontro internazionale per imparare giocando con la lingua inglese.

martedì 25, ore 19.00
Presentazione del romanzo di Alessandra Fiori Il cielo è dei potenti (Edizioni E/O, 2012), candidato al Premio Strega. Una storia di potere e ambizione di un giovane avvocato dentro la balena bianca democristiana. Interviene Stefano Ciavatta.

mercoledì 26, ore 19.00
Melania Mazzucco presenta il romanzo di Roberto Mazzucco I sicari di Trastevere (Sellerio editore Palermo, 2013)
Negli anni della trasformazione di Roma capitale, le scelte sul piano regolatore e sull’espansione della città sono decisive. Un giallo storico dagli intrighi e i risvolti tristemente attuali.

giovedì 27, ore 19.00
Incontro con Masal Pas Bagdadi, presentazione del libro Mamma Miriam (Bompiani 2013). 
Dopo il successo di A piedi scalzi nel kibbutz, un nuovo viaggio narrativo intimo dell’autrice con i suoi lettori, centrato sulla figura di Mamma Miriam, simbolo ed essenza di ogni madre reale, desiderata o immaginata.

giovedì 27, ore 21.30
Reading di Claudio Morici, L’uomo d’argento (Edizioni E/O, 2012)
I famosi reading di Claudio Morici, autore E/O, arrivano sull'Isola Tiberina. A seguire, proiezioni dei Racconti da Camera, presentati sul blog minima&moralia.

venerdì 28, ore 19.00
La cultura a Roma - Incontri moderati da Paolo Fallai.
Due donne, due scrittrici: Lidia Ravera, assessore alla cultura della Regione Lazio, dialoga con Sandra Petrignani.


L'ingresso sarà libero fino a esaurimento posti. Il programma è in via di definizione e potrà subire variazioni. Aggiornamenti sulla pagina facebook E/O estate.



Suoni di parole alla Casa del Jazz
dal 28 giugno al 4 agosto 2013

La Casa del Jazz di Roma, ospitata nella splendida Villa Osio, e il suo parco – un tempo dimora di un boss della malavita romana – saranno la cornice per tutto il mese di luglio di "Suoni di Parole", che si preannuncia come uno dei più importanti eventi estivi dedicati all’editoria e all’amore per la lettura e la musica.

La manifestazione, i cui fili conduttori saranno il libro, la musica e l’integrazione si esplica in due momenti principali:
-  La fiera della piccola e media editoria a ingresso gratuito aperta tutte le sere (dalle 18,00 alle 24,00) a cui interverranno 40 case editrici indipendenti fra le più rappresentative del panorama librario italiano.
- Il festival musicale della Casa del Jazz, famoso in Italia e all’estero, che ogni sera proporrà appuntamenti musicali, dal Dixieland all’avanguardia, affiancando artisti di calibro internazionale a musicisti emergenti del panorama jazzistico e non solo.
Suoni di parole potrà contare anche su un ricco programma culturale che andrà ad aggiungersi al festival musicale e che sarà costituito da presentazioni editoriali, tavole rotonde tra professionisti del settore, lezioni di orientamento per i giovani che mostrano interesse ad entrare nel mondo editoriale e momenti culturali dedicati al connubio musica/editoria che si svolgeranno sia presso lo splendido palco estivo allestito nel parco, sia presso il tecnologico ed elegante auditorium interno.

L’intera organizzazione di Suoni di Parole ha nel concetto di integrazione il suo fil rouge. Questo filo conduttore è stato individuato per progettare la rassegna all’insegna della sostenibilità e dell’attenzione nei confronti delle cose (luoghi, libri, etc) e delle persone (pubblico, musicisti, editori, giornalisti, collaboratori, etc). Per dare ulteriore concretezza a questo principio, Suoni di parole si avvarrà della fattiva collaborazione dell’associazione Prigionieri dell’arte presieduta da Cosimo Rega (ergastolano, regista, scrittore e attore, fra i protagonisti nel ruolo di Cassio del film “Cesare deve morire” dei fratelli Taviani, vincitore dell’Orso d’Oro al Festival di Berlino 2012) che opera all’interno del carcere di Rebibbia con l’intento di favorire l’integrazione dei detenuti attraverso la cultura. Alcuni detenuti, individuati dall’associazione, saranno infatti coinvolti direttamente nell’organizzazione della fiera.
Suoni di Parole alla Casa del Jazz è organizzata dalla libreria indipendente Nero su Bianco e dall’attivissima agenzia con.testi – Torino & Roma – e  può contare sulla collaborazione di BNL – Banca Nazionale del Lavoro – Gruppo BNP Paribas e del CNA.

"Casa del Jazz Festival" è il titolo dell'evento che si terrà a Roma nel Parco della Casa del Jazz dal 28 giugno prossimo, fino al 4 agosto. Tanti anche quest'anno saranno i protagonisti che nei prossimi giorni intratterranno il pubblico con le loro esibizioni: Stefano Bollani, Enrico Rava, Kurt Elling, Mike Stern & Victor Wooten, Tommy Emmanuel, Jeff Ballard, Roberto Gatto, Danilo Rea ,Fabrizio Bosso, Luciano Biondini, The Golden Circle (Rosario Giuliani, Fabrizio Bosso, Enzo Pietropaoli, Marcello di Leonardo), David Kikoski & Seamus Blake, Kurt Rosenwinkel, Buster Williams, Giovanni Tommaso, Gegè Telesforo, David Pell, Chihiro Yamanaka, Steve Grossman, Carmen Souza, Gianluca Petrella Cosmic Band, Nu Indaco, Stefano Saletti Piccola Banda Ikona, Saxophone Summit, Flavio Boltro & Marcio Rangel, Joyce Yuille & Michael Rosen, Natalio Mangalavite Martin Bruhn, Andrea Pozza, Enrico Zanisi, Alessando Lanzoni, New Bluez In Town, Parole & Musica, Suoni Di Parole, Remenbering Isio.
A inaugurare l'evento, venerdì 28 giugno, il "piano solo" di Danilo Rea, con un programma che spazierà dai classici standards jazz ai Beatles, a De Andrè.
Sabato 29 giugno, con "Remenbering Isio", si terrà, invece, una serata, in ricordo di Isio Saba, presentata da Marco Molendini, che si svilupperà tra interventi musicali e racconti con le testimonianze di amici, musicisti e colleghi. Parteciperanno: Antonello Salis, Riccardo Lai, Sandro Satta, Don Moye, Eivind Aarset, Jan Bang, Francis Kuipers, Mimmo Locasciulli, Ray Gelato, Baba Sissoko, Michele Rabbia, Javier Girotto, Marco Zurzolo, Paolo Di Sabatino, Glauco Di Sabatino, Francesco Nastro, Larry Franco, Giampaolo Ascolese, Ilario De Marinis, Ambrogio Sparagna.
Domenica 30 giugno, i "Saxophone Summit", con Grant Stewart, Dmitry Baevsky ed Alex Hoffman, considerati tra i migliori sassofonisti sulla scena jazzistica newyorchese attuale, si esibiranno accompagnati da un altro newyorchese, Ehud Asherie, al pianoforte, e dai musicisti italiani, Emanuele Basentini (chitarra),Vincenzo Florio (contrabbasso) e Marco Valeri (batteria).
Lunedì 1 luglio sarà la volta di "Parole & Musica", a cura di Gerlando Gatto, che, con "incontri sotto le stelle", cercherà di conoscere più a fondo gli artisti, e di penetrare nel loro universo alla scoperta di quel meraviglioso mistero che si chiama musica. Ospite di questo primo appuntamento: Renzo Ruggieri, uno dei più grandi specialisti di fisarmonica, a livello internazionale.
Tra i tanti appuntamenti, ricordiamo inoltre:
Lunedì 15 luglio, nuovo appuntamento per "Parole & Musica, incontri sotto le stelle" a cura di Gerlando Gatto, che avrà come ospite il trio del chitarrista Giulio Stracciati, con Franco Fabbrini al contrabbasso e Francesco Petreni alla batteria.
Martedì 16 luglio, Joyce Yuille & Michael Rosen, una voce inconfondibile e un sax ipnotizzante, due performer straordinari di fama mondiale.
Mercoledì 17 luglio, "Andrea Pozza Trio" (Andrea Pozza al piano, Aldo Zunino al contrabbasso e Shane Forbes alla batteria) , saranno affiancati da uno dei più importanti tenori della storia del jazz, Steve Grossman (Miles Davis, Elvin Jones, McCoy Tynee, Cedar Walton, Michel Petrucciani, Barry Harris).
Chiuderà l'edizione 2013 di Casa del Jazz Festival, domenica 4 agosto, "La Notte Dell'Etno Rock Jazz" con Nu Indaco. Il gruppo nasce dall'incontro tra Mario Pio Mancini, storico fondatore degli Indaco e tra i maggiori esponenti della world music italiana e Antonio Nastasi, tastierista e arrangiatore, una delle figure più eclettiche del rock indipendente italiano. Ospiti del concerto: Nicola Alesini (sax soprano), Nando Citarella (tammorra e voce), Claudio Corvini (tromba), Francesco Di Giacomo (voce), Alessandro Gwiss (piano elettrico), Andrea Ra (basso) e Stefano Saletti (oud).
Ricordiamo infine che la manifestazione, che inizierà il 28 giugno, avrà come filo conduttore il libro, la musica e l'integrazione sarà caratterizzata dalla fiera della piccola e media editoria aperta tutte le sere (dalle 18,00 alle 24,00) che potrà contare sull'offerta editoriale di 40 case editrici indipendenti. Per tutto il mese di luglio, accanto ai concerti, la Casa del Jazz ospiterà esposizioni di libri dedicati all'amore per la letteratura e per la musica.



Arriva l'orda di Crack! 2013
dal 20 al 23 giugno

Nei sotterranei del Forte Prenestino di Roma, si svolgerà Crack!, il festival di arte disegnata e stampata giunto alla nona edizione.

Interamente illegale, indipendente e autoprodotto, come il centro sociale che lo ospita nel luogo occupato più antico e più grande d'Europa, il Forte Prenestino di Centocelle, Roma, Crack! dal 20 al 23 giugno è l'happening che fa la storia di un movimento trasversale di disegnatori stampatori scrittori e pupazzettari che rifiutano le strade del mercato dell'arte, la via sterile del copyright e la produzione di libri da consumo.
Un movimento che da anni si ritrova per condividere immaginare e disegnare tutto un altro mondo di immagini che non potrete trovare altrove, tra libri zine serigrafie e tutte le stampe e le produzioni dell'underground internazionale.
Crack! evidenzia il rapporto fortissimo tra modi e strumenti di produzione e narrazione: il sistema con cui si progetta e realizza una cosa inserisce i suoi cromosomi nel prodotto, lo caratterizza e lo indirizza verso il suo luogo di diffusione. Così tutto ciò che un luogo liberato produce, costruisce altra liberazione. In un momento in cui i grandi marchi editoriali avanzano nell'identificazione del linguaggio fumetto con la graphic novel più o meno autobiografica, Crack! esibisce per quattro giorni e quattro notti fumetti dirompenti e frammentari, che reinventano linguaggi e strutture della narrazione, incontrando i nuovi linguaggi metropolitani. Proprio sulla stessa linea opera il Forte Prenestino, che propone il suo produrre cultura aperta e processuale, a getto continuo e capace di coinvolgere un grande pubblico che la sostenga e vi partecipi.
Crack! è il più anziano di una serie di festival che negli ultimi dieci anni il Forte ha creato sostenuto e diffuso nella consapevolezza del suo ruolo culturale e del suo impegno sociale e politico. L'edizione di quest'anno è 'orda': un'orda d'oro di nomadi che liberano il segno e le storie, alla ricerca continua di un mondo dove costruire eguaglianza dignità e solidarietà internazionale e quest'edizione è dedicata a tutti quei nomadi libertari che non potranno raggiungere la manifestazione perché privati della propria libertà personale. Quest'anno a Crack!  ancora una volta saranno ospitati un incredibile numero di artisti da tutto il mondo, una vera orda di partecipanti, e nuove produzioni che propongono riflessioni importanti sulla produzione culturale e politica nel l'ambito della produzione di Arte per la Stampa.

Programma completo su: crack2013.fortepressa.net.





Roma Fringe Festival 2013
Dal 15 giugno al 14 luglio 2013

Manifestazione assolutamente da non perdere, gratuita o dal costo di 5 euro per gli spettacoli, nello storico quartiere di San Lorenzo.
Il Teatro dichiara indipendenza presso Villa Mercede in Via Tiburtina 113
Oltre 72 compagnie e 230 repliche per una Estate di Teatro…
Dopo le 20.000 presenze dello scorso anno per assistere al più grande festival italiano del Teatro Off, dal 15 giugno al 14 luglio 2013 arriva la seconda edizione del Roma Fringe Festival, con il Patrocinio della World Fringe Society, del Municipio Roma 2 (ex 3) e delle Biblioteche di Roma. Torna così nel cuore verde di Roma, a Villa Mercede nella zona di San Lorenzo, quartiere universitario, il Parco del Teatro: 3 aree palco, con 30 giorni di programmazione, 72 spettacoli, 9 al giorno, per oltre di 230 repliche.
Senza fondi ma con la voglia di cambiare le carte in gioco - tra performance, installazioni artistiche, commedie, drammi, stand up comedy, teatro canzone, teatro danza e improvvisazione - le 72 compagnie del Roma Fringe Festival portano in scena una fetta di quel teatro fuori dai circuiti e spesso fuori dagli schemi che merita e cerca visibilità, offrendo allo spettatore una varietà di proposte ampia e articolata.
Una vera e propria festa dellarte e del teatro indipendente che attraverso lattore vivo, contaminato e più che mai 'umano' chiama a raccolta dagli studenti alle famiglie, dai cultori ai critici e restituisce al pubblico una dimensione artistica ancora in grado di comunicare...e raccontare storie.
'Le adesioni artistiche questanno sono state molte' ha dichiarato Davide Ambrogi, autore e direttore artistico del festival 'e ci ha stupito in particolar modo la volontà di raccontare. Si va dai temi di genere (racconti di poetesse, storie di donne, questione femminile), alle mafie, ai temi di attualità (dal precariato alla TAV), passando attraverso una narrazione delle fobie e dei piccoli vizi del nostro paese. Il tutto per un cartellone più che mai vario che restituisce attraverso il sorriso e la riflessione una Italia che Re-Esiste anche attraverso il Teatro'.
Non solo Italia e non solo Teatro. Grande novità 2013, che vede il Roma Fringe Festival membro ufficiale della World Fringe Society, saranno gli ospiti internazionali provenienti da Stati Uniti, Svezia, Svizzera, Gran Bretagna e ancora una volta gli incontri tematici tra presentazione di libri, rinfreschi a tema e tante iniziative allinsegna della cultura, la sostenibilità, lincontro artistico e molto altro ancora.
Tutto per un cartellone ricco, in cui ognuno può trovare la sua dimensione artistica e teatrale godendosi inoltre una passeggiata tra artigianato, arti visive e prodotti a KM zero con il mercatino e gli spazi espositivi.

Con il Roma Fringe Festival lappuntamento dal 15 giugno al 14 luglio 2013, a Villa Mercede, Via Tiburtina 113 (Roma, quartiere San Lorenzo), tutti i giorni a partire dalle 18.00.

Ingr. gratuito alla Villa, Spettacoli 5 euro.




Al via il Festival Caffeina dal 27 giugno al 7 luglio 2013


Il Festival Caffeina, giunto alla sua settima edizione, si prepara ad accogliere più di 400mila visitatori offrendo quaranta eventi giornalieri da giovedì 27 giugno a domenica 7 luglio 2013.  Il quartiere medievale di San Pellegrino a Viterbo verrà invaso da 25 palchi di diverse dimensioni, pronti ad accogliere più di 200 ospiti. Michele Pepponi, presidente della Fondazione Caffeina Cultura, “Questa sarà una grande edizione perché il Festival può vantare l’appoggio di tutti i soci fondatori della Fondazione, i benemeriti, i sostenitori, gli amici di Caffeina, gli imprenditori, le associazioni di categoria, la Camera di Commercio, la Fondazione Carivit, gli sponsor privati e tutti gli altri soggetti che anche quest’anno hanno deciso di investire in cultura. Pur non avendo ancora nessuna notizia riguardo un sostegno economico da parte di Regione, Provincia e Comune, abbiamo lavorato ogni giorno per realizzare questa grande, ulteriore scommessa”. “Il programma dell’edizione 2013 è il migliore di sempre sia dal punto di vista letterario che qualitativo. Oggettivamente il migliore” sostiene il direttore artistico Filippo Rossi. “Tanto da consolidare Caffeina, a questo punto senza alcun dubbio, al livello dei grandi festival letterari nazionali. Tutto ciò dimostra che la Fondazione ha dato ampia prova dell’importanza della sua esistenza.” 
“Io posso limitarmi a ringraziare tutti quelli che hanno creduto e credono in noi, quelli che ci hanno appoggiato fin dall’inizio di questa avventura iniziata sette anni fa e quelli che hanno iniziato a farlo ora. Ringrazio i 200 volontari e le 50 persone dello staff che ci stanno permettendo di realizzare il Festival e infine ringrazio quelli che ci vogliono bene. Perché siamo convinti di fare qualcosa di bello: mettiamo la cultura a disposizione di tutti” conclude Andrea Baffo, direttore esecutivo del festival. 
Chi ci sarà? Lorenzo Amurri, Roberto Andò, Andrea Bajani, Joe Bastianich, Alessandro Bertante, Luca Bianchini, Antonella Boralevi, Gianni Biondillo, Daniele Bresciani, Pietrangelo Buttafuoco, Irene Cao, Donato Carrisi, Cristina Comencini, Roberto Costantini, Paolo Crepet, Diego Cugia, Michele Dalai, Philippe Daverio, Rodrigo D’Erasmo, Andrea De Carlo, Giancarlo De Cataldo, Maurizio De Giovanni, Concita De Gregorio, Diego De Silva, Catena Fiorello, Carlotta Fruttero, Chiara Gamberale, Alessandro Gassmann, Massimo Gramellini, Alessandro Grazian, Giordano Bruno Guerri, Marco Lodoli, Loriano Macchiavelli, Monica Maggi, Marco Malvaldi, Valerio Massimo Manfredi, Marco Marsullo, Paola Mastrocola, Federico Moccia, Letizia Muratori, Gianluigi Nuzzi, Piergiorgio Odifreddi, Sandra Petrignani, Carlo Petrini, Paolo Piccirillo, Rosella Postorino, Marco Presta, Lidia Ravera, Raffaella Regoli, Corrado Ruggeri, Peter John Sloan, Flavio Soriga, Fabio Stassi, Cinzia Tani, Luca Telese, Enrico Vaime, Franca Valeri, Valerio Varesi, Roberto Vecchioni, Walter Veltroni, Fabio Viola e Roberto Alba: sono solo alcuni degli ospiti del festival che per la prima volata nella sua storia entra in carcere. Franco Di Mare, Niccolò Fabi, Roberto Giacobbo, Fiorella Mannoia e Vittorio Sgarbi terranno i loro incontri nella Sala Teatro della Casa Circondariale di Mammagialla, l’istituto penitenziario viterbese. “Un grande segnale per la città e dalla città – spiega la direttrice del carcere, Teresa Mascolo – che favorisce il processo osmotico tra ‘dentro’ e ‘fuori’, coinvolgendo persone che di solito vengono dimenticate: testimonianza di una nuova sensibilità dei cittadini e del territorio”.

CAFFEINA E IL PREMIO STREGA
Prosegue la collaborazione tra Caffeina e la Fondazione Bellonci. Martedì 2 luglio si terrà una serata speciale con i cinque finalisti del Premio Strega, Paolo Di Paolo, Alessandro Perissinotto, Romana Petri, Walter Siti, Simona Sparaco, con letture di Ennio Fantastichini, Alessandro Haber e Laura Morante. Venerdì 5 luglio, in esclusiva nazionale, il vincitore del Premio Strega tornerà a Caffeina e si confronterà con Giuseppe Antonelli (Radio Rai, il Sole 24 Ore), Mario Baudino (la Stampa), Raffaella De Santis (la Repubblica), Paolo Fallai (Corriere della Sera), Piero Santonastaso (Il Messaggero). "Immagino che nei due incontri con i finalisti e con il vincitore si parlerà delle dinamiche che ci sono attorno e dietro il premio, ma credo e spero che a Caffeina si parlerà soprattutto dei libri che concorrono, libri importanti che raccontano il nostro Paese, le nostre radici. Lo Strega non premia gli editori, ma i libri, e questo è sempre il dato da cui partire. Siamo felici di poter collaborare ancora con gli amici di Caffeina, un festival ogni anno più bello e più grande nonostante la scarsezza di risorse che ha colpito tutto il mondo culturale." dice Stefano Petrocchi, coordinatore esecutivo della Fondazione Bellonci.

SENZA CAFFEINA
La sezione dedicata ai più piccoli si svolgerà all’interno del Cortile del Palazzo dell’Abate. Oltre 40 gli appuntamenti in programma tra laboratori creativi, spettacoli teatrali, presentazioni di libri, attività ludiche. In più quest’anno la sezione del Festival dedicato ai piccini vanta la collaborazione con la fondazione “Le parole di Lulù” di Niccolò Fabi che il 1° luglio dedicherà una serata di musica e parole ai piccoli e alle loro famiglie.
“Nonostante il budget ridotto di questa edizione 2013, la manifestazione si è andata riempiendo nei mesi di proposte e partecipazioni di grande rilevanza. Molti degli artisti e degli operatori coinvolti hanno deciso di partecipare praticamente in forma gratuita, o con un modesto rimborso, agli eventi. Questo evidenzia il grande riscontro che in questi anni Senza Caffeina ha ottenuto non solo rispetto al pubblico, ma anche tra gli addetti ai lavori" sottolinea Paolo Manganiello, direttore artistico di Senza Caffeina.

CAFFEINA E IL FESTIVAL JAZZUP
Caffeina Cultura e JazzUp Festival per la prima volta insieme. Nella settima edizione del festival letterario a Viterbo, infatti, verrà dato ampio spazio alla musica. Nello specifico a quella jazz che avrà una piazza intera dedicata: Piazza del Gesù diverrà una sorta di New Orleans della Tuscia dove artisti esordienti e di fama nazionale e internazionale faranno da colonna sonora. Occhi puntati sulle nuove proposte del jazz, a partire dai giovani talenti selezionati grazie al concorso “New Generation” (1 e 2 luglio), ma anche su alcune nuove proposte editoriali come Kekko Fornarelli che si esibirà con Roberto Cherillo Shine (27 giugno). Jazz e non solo: JazzUp, infatti, parlerà anche le note della musica classica contemporanea, del folk e delle contaminazioni elettroniche.

CAFFEINA E IL TUSCIA FILM FEST
“Abbiamo confermato anche quest’anno, senza esitazioni, la collaborazione con Caffeina Cultura e con l’Università della Tuscia per l’organizzazione di appuntamenti di grande interesse e qualità. Il Complesso di San Carlo di Viterbo, sede universitaria, ospiterà undici giorni dedicati al meglio del cinema italiano dell’ultima stagione e dell’enogastronomia della Tuscia. Nell’arena da 400 posti registi, attori, sceneggiatori ecc. presenteranno le loro opere e incontreranno il pubblico del festival, giunto alla decima edizione” ci racconta Mauro Morucci, direttore organizzativo del Tuscia Film Fest.

CAFFEINA E SLOW FOOD
Quest’anno anche Slow Food parteciperà a Caffeina Cultura. Ci sarà l’Arena Slow (spazio espositivo dei libri Slow Food), un Mercato della Terra (luogo di incontro e vendita diretta di prodotti locali) e una serie di Laboratori del Gusto (degustazioni guidate di cibi e bevande, in un’ottica di piacevole apprendimento sensoriale).
“Raccontiamo il cibo da 25 anni, aggiungendo sempre un pezzettino al nostro racconto fatto delle storie della gente che ha deciso di mettere al centro della propria vita la rivoluzione buona, pulita e giusta. Come potevamo non essere a Caffeina per il racconto più bello, quello dei mercati, dei contadini, dei pescatori?” dice Francesca Rocchi, presidente di Slow Food Lazio.

CAFFEINA BOOKTRAILER FESTIVAL I EDIZIONE
Venerdì 5 luglio verranno premiati i vincitori della I edizione del Caffeina Booktrailer Festival, promosso da Caffeina Cultura e il Laboratorio Filmico dell’Università della Tuscia. Quattro le categorie interessate: best copy, best direction, best atmosphere e best commission e molti gli editori coinvolti.

Per informazioni: www.caffeinacultura.it